Libraccio

Libraccio Informazioni di contatto, mappa e indicazioni stradali, modulo di contatto, orari di apertura, servizi, valutazioni, foto, video e annunci di Libraccio, Libreria, Via de' Cerretani, 16r, Florence.

LIBRACCIO FIRENZE, situato nei pressi di numerosi luoghi di interesse della città, a pochi passi da piazza del Duomo, offre un vasto assortimento di libri nuovi, scontati al 50% e libri usati.

11/06/2024

Serata speciale questa prima sera di ! Con tanto pubblico e la forza e la bravura di Letizia Fuochi per i canti di eivoluzione con Alla rivoluzione con la due cavavalli Editori Laterza

11/06/2024

Dall’11 al 15 giugno le piazze di Firenze si riempiono di storie con la 3° edizione di “Piazze dei libri” la manifestazione dell’Estate Fiorentina organizzata da Confartigianato Imprese Firenze.

5 serate con oltre 60 eventi tra presentazioni, letture, laboratori diffusi in 8 piazze, appartenenti a tutti i quartieri di Firenze: Piazza della Repubblica, Piazza Santa Maria Novella, Piazza Strozzi, Via de' Cerretani, Piazza delle Cure, Piazza Elia Dalla Costa, Piazza dell'Isolotto, Piazza Dalmazia.

“Parole in comune” è il filo conduttore della rassegna che vuole diffondere il potere dei libri come strumento di crescita e confronto sociale, ma anche la volontà di portare la cultura a tutti i cittadini in ogni angolo della città valorizzando il patrimonio delle librerie fiorentine.

Tra gli eventi di punta, mercoledì 13 Ben Pastor con “La Fossa dei Lupi”, (Mondadori) in piazza Santa Maria Novella, mentre in Piazza Dalmazia ci sarà modo di conoscere la casa editrice fiorentina Clichy. Giovedì 13 Paolo Boschi con “Bella Prof” (Edizioni Erasmo) in Piazza Elia Dalla Costa, ed Emanuela Anechoum presenterà Tangerin (E/O) in Piazza Dalmazia.

Venerdì 14 giugno in Piazza Santa Maria Novella Benedetta Tobagi con “Le stragi sono tutte un mistero”, edito da Laterza; lo stesso giorno in piazza dell’Isolotto Nicoletta Verna con “I giorni di Vetro” (Einaudi), mentre sabato 15 giugno Carlotta Vagnoli parlerà del suo “Animali Notturni” (Einaudi) in Via de’ Cerretani.

Tra le novità di questa edizione arriva “Firenze a leggere nelle Piazze dei Libri – Il Book Party è in città”: l’idea è quella di portare in piazza il proprio libro, sedersi a leggere in silenzio la prima mezz’ora e la mezz’ora successiva chi vorrà potrà fare un piccolo intervento sulla propria lettura.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.estatefiorentina.it

Imprese Firenze

di Firenze

11/06/2024
Con Silvia Petruzzelli   Terra Nuova Edizioni
11/06/2024

Con Silvia Petruzzelli

Terra Nuova Edizioni

11/06/2024


Con
11/06/2024

Con

11/06/2024

📖 𝗜𝗟 𝗟𝗜𝗕𝗥𝗢 𝗣𝗔𝗥𝗟𝗔𝗡𝗧𝗘 / 15 e 16 giugno 2024
𝗥𝗶𝘁𝗼𝗿𝗻𝗼 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗧𝗲𝗿𝗿𝗮: 𝗟𝗮𝗯𝗼𝗿𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶𝗼 𝗱𝗶 𝗽𝗼𝗲𝘀𝗶𝗮 𝗰𝗼𝗻 𝗗𝗲𝗻𝗮𝘁𝗮 𝗡𝗱𝗿𝗲𝗰𝗮
La ricerca dei posti dove siamo stati, il cammino che porta alla trasformazione e nello stesso tempo verso le nostre radici e le nostre tradizioni.

Il prossimo appuntamento della rassegna "Il libro parlante" ha come protagonista Denata Ndreca per un laboratorio che tende verso il ritorno alla natura, alla terra, tramite la parola e il silenzio. Gli incontri con la poetessa, scrittrice, pedagogista e traduttrice di origini albanese considerata una delle voci più autentiche e potenti della poesia contemporanea, è al Centro dell'Olio di Castelmuzio sabato 15 giugno, alle ore 15, e domenica 16, alle 9.30.

ℹ️ 𝗜𝗻𝗳𝗼𝗿𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 su laboratori (tutti a ingresso gratuito) e iscrizioni: [email protected] / [email protected] /[email protected]

👉 𝗣𝗿𝗼𝗴𝗿𝗮𝗺𝗺𝗮 𝗰𝗼𝗺𝗽𝗹𝗲𝘁𝗼 del festival www.comune.trequanda.si.it

 Sabato 15 giugno alle ore 21.00 TUTTO DEVE BRILLARE VITA E SOGNI DI MOANA POZZIFRANCESCA PELLASDialoga con l’autrice Ca...
11/06/2024


Sabato 15 giugno alle ore 21.00
TUTTO DEVE BRILLARE VITA E SOGNI DI MOANA POZZI
FRANCESCA PELLAS
Dialoga con l’autrice Carlotta Sanzogni

Tutti ci hanno provato, nessuno è mai riuscito a limitare Moana Pozzi. Né la sua famiglia che la fece studiare dalle suore, né la morale comune, né la politica, né la Chiesa con la sua censura. A 30 anni dalla morte, la sua aura iconica e tragica è ancora immensa.
Poche donne hanno avuto una simile influenza sulla società italiana. Ha reso temi di dibattito la sessualità e il desiderio, per secoli considerati tabù, ha lavorato con Fellini e in televisione, ha amato alcuni degli uomini più famosi della sua epoca. Ha usato il proprio corpo e la propria mente per far deflagrare una rivoluzione personale che è diventata collettiva. Non ha rinnegato la propria identità nemmeno per un istante e ha sempre deciso tutto quanto da sé, fino alla fine. In questo senso è stata avanti anni luce.
In questo libro così personale ed emozionante, arricchito dal contributo di persone che hanno studiato la figura di Moana e che le hanno voluto bene, Francesca Pellas ci racconta la storia di una ragazza che ha desiderato la libertà sopra ogni cosa. E che l’ha ottenuta, a caro prezzo, un po’ anche per tutte e tutti noi.

 Sabato 15 giugno alle ore 19.00 CARLOTTA VAGNOLIANIMALI NOTTURNIEinaudi editoredialoga con l'autrice Haider RashidSe ha...
11/06/2024


Sabato 15 giugno alle ore 19.00
CARLOTTA VAGNOLI
ANIMALI NOTTURNI
Einaudi editore
dialoga con l'autrice Haider Rashid

Se hai vent’anni negli anni Zero, le possibilità sono poche. Il mito del lavoro in giacca e cravatta, con mutuo e aspirazioni borghesi, è pura utopia. Vale anche a Milano, che però vive una doppia esistenza: di giorno è la città grigia degli uffici e del fatturato, dopo il tramonto diventa una metropoli seducente alla quale abbandonarsi. E allora, dato che il futuro non è più un’opzione, non rimane che la notte. E con la notte la musica, l’alcol, la cocaina, i pr, le cubiste, i buttafuori e le file davanti ai locali. È in queste serate che conosciamo Mick, il principe delle feste, e Mon Chéri, che si guadagna la vita facendo lap dance. E poi c’è una ragazza coi capelli rossi che in quel mondo luccicante e bizzarro vorrebbe disperatamente capire chi è davvero. Insieme agli animali notturni ci spostiamo in sciame: dai bar dove sbronzarsi ai club sotterranei, dall’aria umida dei night agli after negli appartamenti mentre fuori è già l’alba. L’obiettivo è partecipare a un party lunghissimo, infinito, perché se tutti quanti lo desiderano nello stesso istante, magari il giorno dopo il sole su Milano non sorgerà. Ma quando le persone cominciano a buttarsi dai palazzi, e quando la presenza di un predatore sessuale genera un clima di psicosi, gli animali notturni capiscono che il loro territorio è sotto attacco. Con la sicurezza di chi quegli anni se li è bevuti alla goccia, Carlotta Vagnoli cattura la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra. Quando i cellulari avevano ancora i tasti veri, Facebook muoveva i primi passi e si restava in contatto su Myspace. Dopo aver trovato le parole più efficaci per raccontare il femminicidio e la violenza di genere, con questo romanzo lisergico Vagnoli dà voce a una generazione perennemente esclusa, sfruttata, messa da parte: quella dei millennials. La prima vera fotografia a frantumi di ragazze e ragazzi che qualcuno, un giorno, ha deciso di masticare e sputare via senza nemmeno guardare negli occhi.

Carlotta Vagnoli è nata nel 1987. Ha pubblicato Maledetta sfortuna. Vedere, riconoscere e rifiutare la violenza di genere (Fabbri 2021), Poverine. Come non si racconta il femminicidio (Einaudi 2021) e Memoria delle mie puttane allegre (Marsilio 2022). Animali notturni (Einaudi 2024) è il suo primo romanzo.

 Venerdi 14 giugno ore 21.00GIULIO SPAGNOLCHARLIE PALLA DI CANNONEMondadoriDialoga con l’autore FRANCESCA MECATTI insegn...
11/06/2024


Venerdi 14 giugno ore 21.00
GIULIO SPAGNOL
CHARLIE PALLA DI CANNONE
Mondadori
Dialoga con l’autore FRANCESCA MECATTI insegnante Liceo Machiavelli

Un romanzo d’esordio visionario e potente, originalissimo. La voce sicura e anticonformista di Giulio Spagnol, erede di una famiglia di editori e laureato in Neuroscienze a Oxford.
Charlie ha nove anni, è senza braccia e senza gambe ed è inchiodato a una sedia a rotelle. È esposto a ogni sorta di sevizie. E la vita è uno strazio, uno strazio che però si apre alla rivolta e alla consapevolezza. Niente di più semplice per Charlie, all’anagrafe Carlo Campo, che trasformarsi in una palla di cannone, e liberarsi dall’attrito del corpo e dell’Io. Lo aiutano, nella sua ascesi, la solitaria e depravata Alix, attrice berlinese in cerca di vendetta; il Capoclasse, tormentato enfant prodige, grassoccio e poeta; l’aristocratica Livia, suo fuoco e supplizio. Non ci sono maestre che possano fermare il progredire della ribellione, né c’è preside capace di volgere in repressione la sua indifferenza. Del resto Charlie è tutt’altro che indifeso contro il mondo: ha saputo maturare una consapevolezza filosofica che esplode in chirurgico eloquio e lo trasforma in leader di una setta di discepoli.
Favola f***e, danza macabra, spericolata speculazione filosofica e scientifica, Charlie Palla di Cannone mette in scena l’insofferenza di anime tormentate e ribelli che hanno la faccia di ragazzini scatenati. Da tempo non si leggeva una narrazione così intrisa di crudeltà e sgomento, sempre a due passi dal comico e dall’assurdo, dal cinismo drammatico del delirio quotidiano (la scuola è in effetti la scuola pubblica così come la conosciamo) e dallo scatto surrealista di una spiccata sensibilità apocalittica.

Giulio Spagnol è nato a Varese nel 1992. Ha studiato filosofia a Milano e neuroscienze al Magdalen College di Oxford. Nel 2022 ha fondato la rivista letteraria “Galápagos”. I suoi racconti sono usciti su “Nazione Indiana”, “Machina” e “Pastrengo”.

 Venerdì 14 alle 19.00CLAUDIA BORZACCHIELLOL'INTESTINO DELLE MERAVIGLIEMondadoriImpara a prenderti cura del tuo secondo ...
11/06/2024


Venerdì 14 alle 19.00
CLAUDIA BORZACCHIELLO
L'INTESTINO DELLE MERAVIGLIE
Mondadori
Impara a prenderti cura del tuo secondo cervello per stare bene come meriti!
Dialoga con l’autrice il dr. CARMINE LICCARDI

Dalla creatrice della pagina Instagram "L'intestino delle meraviglie”, una guida pratica per capire come funziona il nostro "secondo cervello" e come prendercene cura.
Quante volte ti è capitato di non sentirti bene?
Quante volte hai avvertito quel fastidio addominale, quel senso di gonfiore? Quante volte hai iniziato la giornata con il piede sinistro, solo perché non sei passato dal bagno prima di uscire di casa? E quante volte, solo a raccontare di questi piccoli malesseri, ti sei sentito incompreso?
Cattiva digestione, bruciori di stomaco, gonfiore, crampi addominali ma anche cistiti recidivanti, problematiche cutanee, stanchezza cronica, mal di testa: sono moltissimi i sintomi per cui sembra impossibile trovare una causa specifica e che per questo vengono “spenti” ricorrendo ai farmaci. O vengono accettati passivamente, come se fosse normale soffrirne. No, non è normale stare male, e tutti questi disturbi sono spesso campanelli d’allarme di un alterato funzionamento dell’intestino.
Con lo stesso stile diretto e divertente della sua pagina Instagram “L’intestino delle meraviglie” e con grande competenza, Claudia Borzacchiello ci guida alla scoperta dei segreti del nostro “secondo cervello”, insegnandoci a interpretare correttamente i segnali che il corpo ci manda e a curarci ricorrendo ad alcune semplici strategie.
Grazie a questo manuale dall’approccio olistico scoprirete la spiegazione fisiologica dietro ai sintomi più comuni, imparerete ad ascoltarvi e ad analizzare il vostro stato di salute anche attraverso l’osservazione della c***a (sì, la vostra c***a parla di voi!). Troverete consigli su alimentazione e attività fisica, indicazioni su alcuni trattamenti altamente efficaci come l’idro colon terapia e tante altre piccolo strategie che fanno la differenza: dal masticare correttamente il cibo ad alcuni semplici esercizi e massaggi per garantire al nostro intestino il giusto funzionamento. E, in conclusione, troverete anche un’appendice, scritta da Paolo Borzacchiello, sulle parole “eubiotiche”, le parole che fanno stare bene.
Un manuale ricco di informazioni e di consigli pratici, per iniziare a stare finalmente meglio e assicurarci il benessere che ci spetta. Perché tutti meritiamo di stare bene!

Claudia Borzacchiello, laureata in Scienze infermieristiche presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Brescia, si occupa da più di dieci anni di idro colon terapia e problematiche intestinali collaborando in équipe multidisciplinari nelle cliniche dove svolge la sua attività.

 Giovedì 19 alle 21.00 Incontro con ANTONIO FUSCO LA SCOMPARSA DI ELISA OHLSENRizzoliDialoga con l’autore SIMONE INNOCEN...
11/06/2024


Giovedì 19 alle 21.00
Incontro con
ANTONIO FUSCO
LA SCOMPARSA DI ELISA OHLSEN
Rizzoli
Dialoga con l’autore SIMONE INNOCENTI

Il corpo di una ragazza sepolto sotto la sabbia, un mistero che affiora dopo anni e in cui nulla è come sembra: una nuova intricata indagine per l’ispettore Massimo Valeri, detto l’Indiano. Elisa Ohlsen è scomparsa da sette anni quando il ca****re mummificato di una giovane donna viene rinvenuto all’Idroscalo di Ostia. Porta al dito un anello simile a quello che indossava Elisa quando, all’età di diciassette anni, svanì nel nulla in un pomeriggio di settembre mentre passeggiava nei boschi che circondano il lago di Albano. Il pensiero di cronisti e investigatori va subito a lei. L’attenzione dei media sulla riapertura del fascicolo Ohlsen è massima e tutti, nel XVII distretto di polizia, sono impegnati a vederci chiaro: tutti tranne l’ispettore Massimo Valeri, detto l’Indiano, che dopo l’ennesima lite con il suo superiore è stato destinato al caso di un anziano professore, probabilmente morto suicida nella propria abitazione. Un’indagine semplice, da archiviare in fretta, almeno così sembra. Ma delle apparenze l’Indiano non si è mai fidato molto e capisce presto che questa è una di quelle situazioni in cui nessuna pista può essere ignorata, in cui le coincidenze non esistono: per ve**re a capo della vicenda dovrà servirsi di tutta la sua spregiudicatezza e addentrarsi in un sottobosco di segreti e legami impensabili, di ricatti spietati e inquietanti perversioni. Tra vite ordinarie che vengono stravolte e antichi ordini esoterici, Antonio Fusco tratteggia un’indagine perturbante e impregnata dei tormenti di un passato che continua a proiettare ombre nel presente dei suoi personaggi.
Antonio Fusco (Napoli, 1964) è funzionario nella Polizia di Stato a Pistoia e criminologo forense. Vive e lavora in Toscana. È autore della fortunata serie del commissario Casabona. Per Rizzoli ha pubblicato Io sono l’Indiano (2022), che ha per protagonista l’ispettore Massimo Valeri.

 Giovedi 13 ore 20.00GIANMARIA VOLPATOSTAGNOUn racconto che brucia la pelleDialoga con l’autore OLGA MUGNAINIL’esordio d...
11/06/2024


Giovedi 13 ore 20.00
GIANMARIA VOLPATO
STAGNO
Un racconto che brucia la pelle
Dialoga con l’autore OLGA MUGNAINI

L’esordio di un giovane cantautore italiano apprezzatissimo dal pubblico e dai colleghi.
Italo è un ragazzo che frequenta le superiori nella profonda provincia veneta. Senza padre, deve fare i conti con una madre in carriera che da lui pretende la perfezione fisica, ma che si disinteressa completamente del suo benessere emotivo. Italo è un solitario e non ama prendere parte alla vita, preferisce osservarla dagli altri stando al sicuro nella sua stanza. Fino a che anche questo non diventa un peso troppo difficile da gestire e Italo inizia a pensare di non avere alternative, se non il suicidio.

GIANMARIA, all’anagrafe Gianmaria Volpato, è nato a Vicenza nel 2002 ed è un cantautore e rapper italiano. Questo è il suo primo romanzo.

 Giovedì 13 alle 19.00GIAN ARTURO FERRARILA STORIA SE NE FREGA DELL’ONOREMarsilio Dialoga con l’autore MARCO VICHIC’è un...
11/06/2024


Giovedì 13 alle 19.00
GIAN ARTURO FERRARI
LA STORIA SE NE FREGA DELL’ONORE
Marsilio
Dialoga con l’autore MARCO VICHI

C’è un libro, anzi un manoscritto, misterioso. Luigi Bassetti, antifascista e direttore editoriale di una grande casa editrice, non se ne stacca mai, se lo porta sempre appresso in una borsa a tracolla, non lo fa vedere a nessuno, non ne parla con nessuno. Tranne, ma solo per vaghi cenni, con Donatella Modiano, suo braccio destro e sua amante, a capo della segreteria editoriale. Non sa, Bassetti, che Donatella è stata ricattata e arruolata come informatrice da un alto funzionario della polizia politica segreta, il commissario. Il quale vuole anche lui sapere, a tutti i costi, che cosa c’è scritto in quel famoso libro. Teme infatti che vi sia nascosto qualcosa di esplosivo, persino letale, per il regime fascista. Al momento, dopo la conquista dell’impero, trionfante. E forse anche per la stessa figura di Mussolini, l’onnipotente Duce. Nella Milano del 1936, città di intrighi e di sospetti, dove molti hanno una doppia faccia e tutti sono avvolti da una ragnatela di silenzi, si dipana una doppia indagine. Quella del commissario, che non si ferma di fronte a nulla, e quella di Donatella, che dopo la morte in un incidente all’apparenza casuale di Bassetti, di Luigi, del suo amore, sente crescere dentro di sé una rabbia feroce, una volontà sempre più determinata di andare fino al fondo, di sapere la verità e di chiudere i conti. Gian Arturo Ferrari, che ha fatto l’editore per tutta la vita e che sull’editoria riflette e dell’editoria racconta – ricordiamo il successo della sua Storia confidenziale dell’editoria italiana –, esordisce nel giallo con una storia che ricostruisce uno degli ambiti meno esplorati del fascismo italiano: l’editoria. Un’indagine appassionante sugli ambigui rapporti tra chi i libri li pubblica e chi vorrebbe, più o meno metaforicamente, bruciarli.
Gian Arturo Ferrari (1944) ha perseguito per un certo tratto una doppia vita – da un lato l’insegnamento universitario, dall’altro l’apprendistato editoriale –, per poi scegliere nel 1989 l’editoria libraria come propria unica vita, dimettendosi dall’università. Direttore dei Libri Mondadori nei primi anni Novanta, è stato dal 1997 al 2009 direttore generale della divisione Libri Mondadori, e dal 2015 al 2018 è stato vicepresidente di Mondadori Libri. È stato editorialista del Corriere della Sera ed è presidente del Collegio Ghislieri di Pavia. È autore di Il libro (Bollati Boringhieri 2014, 2023), Ragazzo italiano (Feltrinelli 2020, finalista al premio Strega) e Storia confidenziale dell’editoria italiana (Marsilio 2022, premio internazionale Viareggio Rèpaci e premio Biella Letteratura e Industria 2023 – premio speciale della giuria).

 Mercoledì 12 alle 21.00 SIMONA DOLCEIL VERO NOME DI ROSAMUND FISCHERMondadoriDialoga con l’autrice NICOLA TURI“Prima di...
11/06/2024


Mercoledì 12 alle 21.00
SIMONA DOLCE
IL VERO NOME DI ROSAMUND FISCHER
Mondadori
Dialoga con l’autrice NICOLA TURI
“Prima di quel momento, per tutta la vita, mi ero cullata nell’idea che nessuno mi avrebbe mai scoperta.
E invece, all’improvviso, il passato mi cercava.”

Rosamund Fischer ha ottant’anni e vive ad Arlington, in Virginia. Un giorno squilla il telefono e la voce di un uomo pronuncia il suo vero nome, Inge Brigitte.
La donna si trova catapultata nel 1940: in Europa infuria la guerra, e Inge Brigitte e i suoi fratelli trascorrono un’infanzia idilliaca. Ma è davvero così perfetta? I bambini non sanno di vivere accanto a un campo di concentramento; non sanno che le domestiche, il giardiniere, le sarte, il barbiere sono tutti prigionieri; non sanno che il padre, Rudolf Höss, è in realtà il comandante di Auschwitz.
All’età di diciassette anni, Inge Brigitte decide di scappare dal suo nome e dalle macerie della Germania postbellica; assume una nuova identità, quella di Rosamund Fischer, e si trasferisce a Madrid, dove diventa indossatrice per Cristóbal Balenciaga, il più grande couturier del mondo. Frequentando l’alta società, incontra l’uomo che sposerà e con cui si stabilirà negli Stati Uniti.
Dopo tanti anni trascorsi a crearsi una vita diversa, lontana dai riflettori della storia, il passato bussa improvvisamente alla sua porta e lei decide di svelare, per la prima volta, la sua verità. Chi è nel profondo quella donna, è Rosamund o è ancora la piccola Inge Brigitte?
Simona Dolce, grazie a un’accurata documentazione storica, ci racconta una figura femminile inedita e controversa, intrappolata nelle menzogne e incapace di ricucire i propri ricordi con la memoria della più grande tragedia del Novecento.
La sua scrittura nitida e acuminata scandaglia le ambiguità di una famiglia illusoriamente perfetta, ci interroga sulle infinite maschere che il male può indossare nel quotidiano e su come la dedizione verso un mondo ideale, grande quanto una villetta con giardino, possa diventare un’ossessione accecante e crudele.
Sulla storia della vita della famiglia di Rudolf Höss è il film La zona d’interesse di Jonathan Glazer, che ha recentemente vinto il Premio Oscar come miglior film straniero.
Simona Dolce è nata a Palermo il primo giugno 1984. Vive a Roma da molti anni. Ha scritto Madonne nere (Nutrimenti, 2008) e vari romanzi per ragazzi, tra cui La mia vita all’ombra del mare (Raffaello ragazzi, 2017, premio Elsa Morante) e La battaglia delle bambine pubblicato con Mondadori nel 2021, nella collana Oscar Junior. Lavora anche come sceneggiatrice e fa parte della redazione della rivista letteraria “Nuovi Argomenti”.

 Mercoledì 12 ore 20.00ANDREA PELLEGRINILA RARA FELICITÀ UNGARETTI IN TRINCEACastelvecchiInterviene insieme all’autore M...
11/06/2024


Mercoledì 12 ore 20.00
ANDREA PELLEGRINI
LA RARA FELICITÀ UNGARETTI IN TRINCEA
Castelvecchi
Interviene insieme all’autore MARIO AIAZZI MANCINI

Fiume Isonzo, 1916. Durante la guerra, l’amicizia tra un cappellano di reggimento e un fante matura di giorno in giorno, unico baluardo dentro la tragedia. Ma il prete è tormentato dai dubbi: la sua fede vacilla sotto i bombardamenti, frastornata da una pr******ta che il fante frequenta. Quel giovane soldato, all’apparenza blasfemo, assume i tratti sfuggenti di una creatura terrestre e angelica insieme. È un poeta che compone versi enigmatici su carte di fortuna, strane liriche che protegge nel tascapane e recita ai camerati nelle trincee. Tra azioni di guerra e il tempo sospeso delle licenze nasce un capolavoro: Il porto sepolto. Quel fante si chiama Giuseppe Ungaretti.

 Mercoledì 12 ore 19,00ALESSANDRO VANOLIL’INVENZIONE DELL’OCCIDENTELaterzaDialoga con l’autore PAOLA FACCHINANel 1494, s...
11/06/2024


Mercoledì 12 ore 19,00
ALESSANDRO VANOLI
L’INVENZIONE DELL’OCCIDENTE
Laterza
Dialoga con l’autore PAOLA FACCHINA
Nel 1494, solo due anni dopo la ‘scoperta dell’America’, a Tordesillas, una piccola località della Castiglia, veniva firmato un trattato tra Spagna e Portogallo che divideva il mondo in due e inventava l’Occidente come spazio, comunità e cultura. Mai nessuno si sarebbe potuto aspettare che una semplice firma avesse conseguenze così gigantesche e durature.
Questa è la storia di come, tra medioevo ed età moderna, le società europee (all’inizio spagnoli e portoghesi in testa) spinsero le proprie ambizioni sempre più verso l’oceano e così facendo trasformarono l’idea che esse avevano dell’Ovest: quella che era una direzione divenne poco alla volta uno spazio pensabile. È perciò una storia di grandi navigatori e di dibattiti violenti tra geografi, una storia di sfide e di esplorazioni che solcarono l’ignoto. Ma è anche la storia dei dibattiti culturali che ne seguirono e che inventarono e definirono quell’Occidente che prima mancava dalle mappe. E il punto di arrivo di questa storia siamo noi.
In un momento in cui tutto questo appare ormai largamente messo in discussione, forse vale la pena riprendere il discorso da capo e chiedersi come si sia giunti alla nostra idea di Occidente. Come una direzione geografica ha fatto nascere e maturare un’idea di appartenenza. Quel che non possiamo fare è darlo per scontato. Pensare che noi si sia davvero da sempre così, che la nostra storia, la nostra cultura e la nostra civilizzazione corrispondano da sempre a quello spazio indistinto con i piedi in Europa e la testa nell’Atlantico: quell’Occidente che in questo secolo faticoso appare sempre più difficile da stringere nelle nostre idee e nelle nostre mappe.
Alessandro Vanoli, storico, scrittore e divulgatore, è esperto di storia mediterranea. Ha insegnato all’Università di Bologna e per un breve periodo all’Università Statale di Milano, occupandosi di storia del Mediterraneo e della presenza islamica in Spagna e Sicilia. Da anni si occupa anche di comunicazione e divulgazione con progetti teatrali e attività didattiche legate alla conoscenza del mondo islamico e alla promozione della storia. Collabora con la RAI e con il “Corriere della Sera”. Per Laterza è autore di Storia del Mediterraneo in 20 oggetti (con Amedeo Feniello, 2018) e Storia del mare (2022).

 Martedì 11 alle ore 21,00MARCO FERRARIALLA RIVOLUZIONE SULLA DUE CAVALLI CON RITORNO A LISBONA 50 ANNI DOPOLaterzaDialo...
11/06/2024


Martedì 11 alle ore 21,00

MARCO FERRARI
ALLA RIVOLUZIONE SULLA DUE CAVALLI CON RITORNO A LISBONA 50 ANNI DOPO
Laterza
Dialoga con l’autore SANDRA LANDI
Accompagnamento musicale LETIZIA FUOCHI

Nel cinquantesimo anniversario della Rivoluzione dei Garofani, torna un libro di culto da cui è stato tratto un
film di grande successo, vincitore del Festival di Locarno. Una storia che racconta una generazione capace
di sognare un altro mondo e di inseguire questo sogno anche a bordo di una Due Cavalli. Il 25 aprile 1974, una data che pare ormai lontana anni luce, avvenne in Portogallo un fatto straordinario: sulle note di Grândola, Vila Morena di José Afonso un gruppo di ufficiali dell’esercito diede l’avvio a una rivoluzione che pose fine alla più longeva dittatura d’Europa, durata quarantasette anni, 10 mesi, ventiquattro giorni e qualche ora. I fiori nelle canne dei fucili, simbolo della Rivoluzione dei Garofani, furono un momento di speranza per una intera generazione che, dopo il golpe del Cile del 1973, le feroci repressioni in Grecia, il fallimento della Primavera di Praga del 1968 e la guerra del Vietnam, vedeva finalmente trionfare i propri ideali. Furono in molti, come i protagonisti di questo libro Victor e Vasco, a partire da ogni parte d’Europa per assistere, almeno una volta nella loro vita, al trionfo della rivoluzione. Ma ogni viaggio, anche o soprattutto se fatto su una mitica Due Cavalli, senza navigatori e fuori autostrada, è un’avventura, un tragitto fatto d’incontri, inconvenienti e sorprese per «seppellire i tiranni con una risata». Cosa resta oggi di quel viaggio iniziatico? Certamente la memoria della Rivoluzione dei Garofani che annientò il regime salazarista in Portogallo, forse l’ultima rivoluzione romantica, ma anche lo spirito d'ironia che veleggiava in una generazione che, per il semplice fatto di aver sognato un altro mondo, determinò il mutamento della politica, della cultura e del costume. Il libro è composto dalla prima versione del romanzo, uscito trenta anni fa, e dal sequel, ambientato nella Lisbona di oggi, in cui i due protagonisti fanno i conti con la generazione dei loro figli, le problematiche della società attuale, la ricerca di un nuovo sogno per ricominciare, come se la gioventù fosse un’eterna nostalgia.

 Martedì 11 alle ore 20.00 GIACOMO ROSSETTILA SOLITUDINE DEGLI SPAGHETTIDialoga con l’autore MARCO PANICHIAccompagnament...
11/06/2024


Martedì 11 alle ore 20.00
GIACOMO ROSSETTI
LA SOLITUDINE DEGLI SPAGHETTI
Dialoga con l’autore MARCO PANICHI
Accompagnamento musicale di PAOLO BATISTINI

Una luna perplessa che assiste impotente a uno spettacolo di reietti; un uomo che acquista un’auto di lusso solo per distruggerla contro la vetrata dell’autosalone; una rock star mondiale che cammina su una spiaggia con la banana in mano; un impostore che si appropria delle idee artistiche di un ignoto, diventando poi famosissimo in Italia, rubando parole altrui come il più bieco dei topi di fogna. E poi puttanieri e puttane, transessuali e cantautori falliti, scrittori astuti, ladri di galline, musicisti morti. La solita frase iniziale dissocia i personaggi da riferimenti alla vita reale, ma è facile supporre che le lucide descrizioni dei vari racconti, mirino con chirurgica fedeltà a persone che hanno ruotato intorno alla vita dello scrittore. Un mondo a tratti spietato e a tratti sereno, impietoso e crudele, raccontato da sotto le fronde di un bosco che accoglie tutti quanti, senza chiedere niente in cambio.
Giacomo Rossetti. Cantautore toscano, musicista, autore e performer, Giacomo Rossetti si è laureato in Scienze della comunicazione presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena, corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, indirizzo in Comunicazione di Massa, con una tesi sul Commercio Equo e Solidale dal titolo: “La campana di vetro: il club privato dei paesi occidentali e i poveri dei nuovi mondi”. Ha studiato chitarra, pianoforte e flauto traverso. Da molti anni, ha fatto della musica la sua professione Suonando su tutto il territorio nazionale, ma anche all’estero, come ad esempio al festival “HecksenFestijin” a Oudewater (Olanda), o a Zurigo (Svizzera), Roanne (Francia) e Seefeld (Austria). Durante il lockdown, nel 2020 per non fermarsi, durante le passeggiate nel bosco con il suo orso Gastone, inizia la produzione di video che pubblica on line, raccontando storie e suonando le sue canzoni nel bosco. L’attività diventa un v-log “Canzoni dal Bosco”, dal quale è nato prima uno spettacolo teatrale “Dal bosco al teatro” e poi un libro intitolato “La solitudine degli spaghetti” edito da Navarra Editore (Palermo).

11/06/2024

Oggi, martedì 11 giugno, alle ore 19 la Dott.ssa Silvia Petruzzelli - Biologa Nutrizionista presenta il suo libro "Questa non me la mangio. Liberi di scegliere il cibo senza cadere nelle trappole della propaganda e dei falsi miti" nell'ambito del festival "Le Piazze dei libri" in via de' Cerretani a Firenze.
Si ringrazia la libreria Libraccio di Firenze per la collaborazione nell'organizzazione dell'evento.
Qui potete sfogliare l'anteprima del libro e acquistarlo 👉 https://www.terranuovalibri.it/libro/dettaglio/silvia-petruzzelli/questa-non-me-la-mangio-9788866819745-236798.html

  CONMAX MONTEDURO PERCOLORIAMO FIRENZE!in collaborazione con Pentel dalle 18 alle 19 da oggi 11 giugno a sabato 15 giug...
11/06/2024

CON
MAX MONTEDURO PER
COLORIAMO FIRENZE!
in collaborazione con Pentel
dalle 18 alle 19 da oggi 11 giugno a sabato 15 giugno 🖌🎨

Nuovo appuntamento con    a Castelmuzio Borgo - Salotto con la poesia! Laboratorio GRATUITO con la poetessa DENATA NDREC...
11/06/2024

Nuovo appuntamento con a Castelmuzio Borgo - Salotto con la poesia! Laboratorio GRATUITO con la poetessa DENATA NDRECA

📚 𝐈𝐥 𝐋𝐢𝐛𝐫𝐨 𝐏𝐚𝐫𝐥𝐚𝐧𝐭𝐞 - 𝐃𝐞𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐍𝐝𝐫𝐞𝐜𝐚
📅 𝑆𝑎𝑏𝑎𝑡𝑜 15 𝑒 𝐷𝑜𝑚𝑒𝑛𝑖𝑐𝑎 16 𝐺𝑖𝑢𝑔𝑛𝑜
📌 𝘾𝙖𝙨𝙩𝙚𝙡𝙢𝙪𝙯𝙞𝙤 (𝙎𝙄)

Proseguono gli appuntamenti con il festival "Il Libro Parlante" a Castelmuzio: nel weekend del 15 e 16 giugno si terrà il laboratorio di scrittura "Ritorno alla Terra" con la poetessa Denata Ndreca.

Tutte le informazioni e gli appuntamenti del festival a questo link:
https://www.comune.trequanda.si.it/in-primo-piano/1227-il-libro-parlante

"Quest'anno mi porto avanti con i compiti, giuro" e altre bugie che conosciamo bene 🙄📚
11/06/2024

"Quest'anno mi porto avanti con i compiti, giuro" e altre bugie che conosciamo bene 🙄📚

Ci piace essere un po' folli 😉
10/06/2024

Ci piace essere un po' folli 😉

10/06/2024
10/06/2024
😉
10/06/2024

😉

Le piazze dei libri con Silvia PetruzzelliQuesta non me la mangioTerra Nuova Edizioni Martedi 11 giugno ore 19.00
10/06/2024

Le piazze dei libri con Silvia Petruzzelli
Questa non me la mangio
Terra Nuova Edizioni
Martedi 11 giugno ore 19.00

LE PIAZZE DEI LIBRI dal 12 giugno al 15 giugno nel palco di fronte alla nostra libreria DALLE 18 ALLE 19 appuntamenti pe...
10/06/2024

LE PIAZZE DEI LIBRI
dal 12 giugno al 15 giugno nel palco di fronte alla nostra libreria DALLE 18 ALLE 19 appuntamenti per grandi e bambini con COLORIAMO FIRENZE

La scuola è finita! Non perdere tempo, vieni a venderci subito i tuoi libri, li paghiamo in contanti... così parti per l...
10/06/2024

La scuola è finita! Non perdere tempo, vieni a venderci subito i tuoi libri, li paghiamo in contanti... così parti per le vacanze leggero e senza pensieri. 🥳💚

Indirizzo

Via De' Cerretani, 16r
Florence
50129

Orario di apertura

Lunedì 09:00 - 20:00
Martedì 09:00 - 20:00
Mercoledì 09:00 - 20:00
Giovedì 09:00 - 20:00
Venerdì 09:00 - 20:00
Sabato 09:00 - 20:00
Domenica 10:00 - 19:30

Telefono

+39055287339

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Libraccio pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta L'azienda

Invia un messaggio a Libraccio:

Video

Condividi

Digitare

Libraccio di Firenze

Libreria

Negozi nelle vicinanze



Potrebbe piacerti anche